Monthly Archive May 2019

ByDanieleBordina

Ortiche: un grande alleato contro i parassiti

Sin dagli albori del nostro progetto di agricoltura biologica e sostenibile abbiamo permesso la crescita spontanea e naturale di piante ai bordi del campo. Una di esse è l’ortica.

L’ortica, lungi dall’essere solamente la pianta che se toccata causa fastidiose irritazioni cutanee, è una pianta spontanea dalle numerose proprietà benefiche per l’organismo umano.

Ebbene, non solo per l’organismo umano.

Noi infatti l’abbiamo raccolta allo scopo di preparare un macerato di pregio e ampio utilizzo in ambito agricolo, perché l’ortica non fa bene solo all’uomo, ma anche alle altre specie vegetali. Come? In due modi: con l’acido salicidico che rinforza le difese di ortaggi e piante da frutto contro afidi e attacchi funginei, e col notevole contenuto di azoto, ferro e magnesio che costituiscono eccellenti sostanze concimanti.

Preparazione del macerato:

Mettiamo in un contenitore le ortiche e poi aggiungiamo a riempimento l’acqua del nostro pozzo (l’acqua del rubinetto è meglio evitarla perché contiene cloro). Rapporto: per ogni kg di ortica 10 litri d’acqua. Aggiungiamo quindi alcuni preparati biodinamici (achillea, camomilla, quercia, tarassaco, valeriana) per aiutare il processo di fermentazione. Chiudiamo il contenitore in modo non ermetico e lo lasciamo riposare e fermentare per una settimana. Una volta al giorno diamo una mescolata.

Dopo sette giorni filtreremo il prodotto che potrà essere distribuito a dosaggi e concentrazioni variabili su ortaggi e piante da frutto. Basteranno un paio di passaggi sulle piante in fase di crescita per ottenere un effetto tonico e protettivo di grande impatto.

Vedete, non c’è bisogno di utilizzare la chimica! 🙂